Top
 

Non categorizzato

25 Apr

Visita guidata del Battistero e della Cattedrale di Parma

I Venerdì di maggio alle ore 16 I mesi dell’Antelami nel Battistero di Parma L’imperdibile mostra, allestita nel Battistero di Parma, è dedicata agli altorilievi del grande architetto e scultore Benedetto Antelami; scoprirla attraverso una visita guidata è il modo migliore per apprezzarla. Lo scorrere del tempo, riconoscibile attraverso i cambiamenti della natura, delle stelle e delle attività dell’uomo, è stato immortalato da Benedetto Antelami nel ciclo scultoreo dei mesi custodito nel Battistero di Parma. La serie di statue composta dai 12 mesi, dai segni zodiacali e da due stagioni e solitamente collocata a circa 15 metri d’altezza, è ora...

8 Apr

Visita guidata al caseificio di Parmigiano Reggiano

La visita guidata al caseificio è un'esperienza unica da fare almeno una volta nella vita In una contrada che si chiamava Bengodi si legavano le vigne con le salsicce, … “ eravi una montagna tutta di formaggio parmigiano grattugiato, sopra la quale stavan genti che niuna altra cosa facevan che far maccheroni e raviuoli e cuocergli in brodo di capponi, e poi gli gittavan quindi giù, e chi più ne pigliava più se n’aveva”… Bengodi, il mitico paese dell’abbondanza, nacque dalla fantasia di Boccaccio. In un mondo dove la fame accompagnava le...

25 Mar

I 5 parcheggi del centro storico di Parma

La vostra comodità per visitare al meglio Parma La mia scelta indica, in ordine di preferenza, quei parcheggi sicuri per chi arriva a Parma in auto e vuole visitare la città senza perdersi nella periferia. I pochi passi che farete, dall’auto al centro, saranno una piacevole e immediata immersione nelle caratteristiche storiche, architettoniche e culinarie di Parma.  1. Parcheggio Toschi 2. Parcheggio Kennedy 3. Parcheggio Goito 4. Fratti Duc Parking 5. Parcheggio Dus 1. Il parcheggio Toschi, in viale Toschi 2 a Parma,  si trova a tre minuti a piedi dal Palazzo della Pilotta e dal Giardino Ducale, cinque dal Teatro...

8 Feb

Curiosità intorno alla chiesa di Sant’Antonio Abate di Parma e alla “Madonna di San Girolamo” del Correggio

Il restauro della Chiesa di Sant’Antonio Abate sta terminando e i parmigiani torneranno ad ammirare l’elegante doppio soffitto traforato dei Bibiena.  Raccontare è il mio mestiere e condivido con chi mi segue la storia di questa chiesa e del capolavoro di Correggio che ospitava. Inaugurata nell’aspetto attuale nel 1766, la chiesa di Sant’Antonio Abate di Parma ha un’origine più antica. E’ legata all’arrivo a Parma dei “monaci del Tau”, originari della Francia, che si diffusero in Europa curando il “fuoco di Sant’Antonio”. Si insediarono a Parma in una zona non lontana dall’attuale chiesa...